martedì 26 febbraio 2013

TE L'AVEVO DETTO! Il post elezioni


Bene, oggi voglio riproporre quello che scrissi il primo Dicembre 2012, tanto per vedere se qualche grande statista bersaniano si è almeno reso conto di quanto fosse facile la lettura politica di quelle primarie, un PD al 40% (mi tengo basso, molto basso) con Renzi, faceva schifo; perchè il Berlusca disse "mi piace Renzi" e allora tutti i sinistri sono partiti, cervello in resta, al grido di "allora voto Bersani", e dopo 20 anni vi siete fatti inculare ancora da Berlusconi. Ormai lui non si diverte neanche più, infinocchiare gli elettori di sinistra per lui è come pescare in un barile, con le bombe a mano!



In preda a un'incazzatura con pochi precedenti, mi permetto una bella caduta di stile: voglio pubblicare quello che ho scritto alla sede locale (Arezzo) del PD dopo la notizia del respingimento di tutte le richieste di votare per il secondo turno delle Primarie. Nel resto di Italia non è andata meglio, ma vorrei proprio vedere la faccia di chi ha pensato di poter avere la faccia di presentarsi a dire "le abbiamo respinte TUTTE".

La notizia.
La notizia a livello nazionale qui e qui.

Bravissimi, complimenti vivissimi. 2900 persone chiedono "posso votare?" e voi rispondete "no!".
Cosa avete di democratico? Cosa c'è di democratico nel vietare alle persone di votare?
Sostenete che Renzi non sia di sinistra (insultando chi, come me, lo sostiene), e voi per dimostrare di essere di sinistra cosa fate? Pagine e pagine di regole (tra l'altro modificate il 26 Novembre, dopo il primo turno: prima bastava un'autocertificazione, non serviva alcuna accettazione da parte di qualche utilissimo personaggio come Berlinguer, utile soprattutto a dimostrare che non basta il cognome per capire il valore di una persona. Poi vorrei capire a quale titolo vi permettete di chiedere alle persone cosa hanno fatto un tal giorno: in una repubblica dignitosa una cosa del genere la può chiedere solo un magistrato, non certo un privato cittadino) volte a non far votare le persone. Cioè più burocrazia e meno democrazia. Siete dei geni. Potevate governare un anno fa col 60%, avete deciso di perdere e far vincere Monti, potevate governare domani, avete deciso di promettere solo più burocrazia e meno democrazia, più vecchi che non hanno niente più da dire (se mai hanno avuto qualcosa da dire) e meno giovani che portano idee decenti e voglia di fare: perderete per la prossima volta. Questo PD di Bersani avrebbe vinto col 60% a tavolino l'anno scorso, riuscirà a prendere il 23% ad Aprile: complimentoni. Avete buttato più del 35% in un anno e mezzo e correte adesso il serissimo rischio di non essere manco più il primo partito in Italia (a vantaggio di quel delirio di non-partito di Grillo). Avrete bisogno di tirare a bordo cani e porci e dovrete fare un governo tecnico Monti, sostenendolo insieme adUDC e PDL. Bravi, siete riusciti a perdere un'altra volta. Avete seguito quel gran tattico di D'alema e come al solito avete perso (D'Alema bisogna dire che è intelligente, ma è talmente intelligente che non ne azzecca mai una. Vorrei capire cosa deve fare uno perchè voi lo definiate "stupido" o "cialtrone"), e continueremo ad avere un paese in mano a vecchi inutili burocrati. L'immagine della Bindi ce l'avete stampata in fronte.
Vergognatevi, e studiate l'italiano: più burocrazia e meno diritto al voto non vi permettono di definirvi "Partito DEMOCRATICO".
Domani andremo a votare e inviterò ad andarci anche chi si è visto respingere la propria richiesta, e vi vorrò vedere a dire a qualcuno che siete del partito DEMOCRATICO ma non fate votare la gente. Non ce la faremo a portare nel mondo reale un partito di ignobili burocrati parassiti, ma almeno ci proveremo, e battuti non si parte.

 Una persona che dopo 25 anni di attività politica ritiene di non aver avuto il tempo di dire tutto quello che aveva da dire, c'è qualcun'altro al mondo che ritenga che ci sia ancora bisogno di questa persona in politica? Che in 25 anni non abbia combinato quasi niente per caso? Che dopo 25 anni di "niente o quasi" possa adesso decidersi a fare qualcosa tutto insieme? Per il momento ha scelto tante regole e poca democrazia. Io dubito che possa avere qualcosa da dare. Penso che l'unica cosa che possa dare sia una grande serenità a chi, come me, le augura di godersi una lunga pensione.

 Una persona che dopo 40 anni di attività politica ritiene di non aver avuto il tempo di dire tutto quello che aveva da dire, c'è qualcun'altro al mondo che ritenga che ci sia ancora bisogno di questa persona in politica? Che in 40 anni non abbia combinato quasi niente per caso? Che dopo 40 anni di "niente o quasi" possa adesso decidersi a fare qualcosa tutto insieme? Per il momento ha scelto tante regole e poca democrazia. Io dubito che possa avere qualcosa da dare. Penso che l'unica cosa che possa dare sia una grande serenità a chi, come me, le augura di godersi una lunga pensione.

Chi sarà il nuovo papa

Oggi in preda a una crisi di nervi voglio lasciare solo un veloce e sentitissimo complimento a tutti quei fini analisti politici che hanno votato Bersani alle primarie (riuscire quasi a perdere partendo da 25 punti di vantaggio è un capolavoro che solo un Bersaniano poteva realizzare) e subito ripubblicare una bella intervista doppia vista ieri alle Iene. Ogni tanto qualche cosa di interessante fanno ancora. L'accento lo vorrei porre sul "qual'è il papa peggiore"...

video

lunedì 11 febbraio 2013

Papale Papale

Oggi Ratzinga Zeta ha annunciato le proprie dimissioni per il 28 febbraio

La notizia

Beh...

video

...ci tenevo a dirlo, papale papale.